Supermercato del Paradiso

Anni fa, mentre camminavo lungo l’autostrada della vita vidi un’insegna che diceva: “Supermercato del Paradiso” in realtà era la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Era il “Rione dei Navigli” Quando mi avvicinai, le porte si spalancarono e quando mi rimisi dalla sorpresa ero in piedi all’interno. Sentii lo Spirito ovunque. Mi venne consegnato un cestino con una raccomandazione: “Fratello, compra con attenzione” Tutto quello di cui un essere umano ha bisogno era in quel “negozio” E quello che non potevi portare, potevi tornarlo a prendere più tardi. Per primo presi un po’ di Pazienza l’Amore era nella stessa corsia. Un po’ più in giù c’era la Comprensione, necessaria ovunque si vada. Presi un paio di scatole di Buon Senso e un paio di sacchetti di fiducia e Carità, certo, avevo bisogno anche di quella Non potevo non prendere lo Spirito Santo, quel posto ne era pieno. Forza e Coraggio per aiutarmi in questa gara Il mio cestino si stava riempiendo, ma mi ricordai che avevo bisogno di Grazia E quindi presi anche la Salvezza, era gratis Provai a prenderne abbastanza per me e per tutti. Quindi andai verso la cassa per pagare il conto pensavo di aver preso tutto quello che serviva per fare la volontà del Signore, ma proseguendo per la corsia vidi la Preghiera e misi dentro anche quella. Perché sapevo che avrei incontrato il Peccato appena uscito Pace e Gioia erano abbondanti, le ultime cose sullo scaffale Canto e Lode erano appese lì vicino quindi presi anche quelli perchè potevano solo essermi d’aiuto. “Quanto vi devo?” dissi all’incaricato del Signore Mi sorrise e disse “Semplicemente portali ovunque tu vada” Chiesi di nuovo: “Seriamente, quanto vi devo?” “Fratello mio” disse, “Cristo ha già pagato il tuo conto molto, molto, tempo fa”

di Gennaro Nablo

Autore dell'articolo: wp_1701179

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *